Al via la seconda edizione del Concorso Nazionale “I Linguaggi dell’Immaginario per la scuola”

 
Dopo il successo e l'interesse della prima edizione del concorso nazionale “I Linguaggi dell’Immaginario per la scuola”, promosso da Romics col Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dove circa 100 scuole, di ogni ordine e grado, rappresentative di quasi tutte le regioni italiane, hanno partecipato al concorso realizzando opere di alta qualità, un lavoro che ha coinvolto studenti e insegnanti in maniera appassionata e approfondita. 
 
 
La nuova edizione, a cui è possibile iscriversi entro il 29 gennaio 2018 scaricando il regolamento e la scheda di iscrizioni, vedrà protagonisti tutti gli Istitui d'Infanzia, Primai, Secondari di I e II grado, statali o paritari che grazie all'utilizzo dei linguaggi artistici come il fumetto, l'illustrazione, l'animazione, dei games, dei video live action/visual art tratteranno le tematiche che segnano il nostro tempo: legalità e cittadinanza attiva, accoglienza e inclusione multietnica, Bullismo e Cyberbullismo, valorizzazione del patrimonio storico e artistico, Pari Opportunità, l'agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e gli ottant'anni delle leggi razziali.
 
 
Grazie all'impegno degli alunni nella scorsa edizione è stato possibile realizzare un mostra all'interno di Romics dove la creatività  delle opere vincitrici e quelle più interessanti del Concorso I Linguaggi dell’immaginario - I edizione sono state esposte nell'area Mostre dedicata ai grandi ospiti del festival. I vincitori sono salite sul palco di Romics per ritirare i premi alla presenza del  Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca  Valeria Fedeli.